ma… Vista?

closeQuesto articolo è stato pubblicato 11 anni 6 mesi 23 giorni giorni fa quindi alcuni contenuti o informazioni presenti in esso potrebbero non essere più validi.

Chiedo perdono per la lunga attesa, ma non ho avuto molti spunti che mi “invitassero” a scrivere un articolo…

Ci pensavo l’altro giorno in treno: tutti parlano male di Windows Vista (o almeno sono quelli che ho sentito io); lo uso al lavoro in accoppiata con Office 2007 e ho pensato di scrivere quello che in questo nuovo sistema mi piace.

Innanzitutto, anche se poco utile, l’interfaccia Aero non è malvagia, è veramente molto comodo che quando passi col mouse su una finestra ridotta ad icona hai una miniatura della finestra stessa (la miniatura riproduce la finestra in tempo reale, durante la copia, ad esempio, si vede l’animazione). Il decantato switch tra finestre in 3D non l’ho mai usato. In generale l’interfaccia e azzeccata, peccato per l’assorbimento di risorse.
Le icone: rappresentano veramente il file e non l’icona del programma che lo apre. Le cartelle rappresentano cosa c’è dentro (altre cartelle, documenti, immagini) infilando delle miniature all’interno della cartella stessa.

Explorer: la ricerca all’interno della cartella è stracomoda. In una cartella con milioni di file, scrivo quello che voglio ed è subito lì. La uso spessissimo. In risorse del computer le icone dei dischi hanno un grafichino che indica lo spazio occupato, anche nelle unità di rete.
Se si vuole rinominare un file premendo F2 viene selezionato il file e non l’estensione, così non si deve modificare la selezione ogni volta (sì uso le estensioni visibili e non mi sogno di tornare indietro).
Aprire una cartella e poi tornare indietro? Finalmente, quando si torna indietro, è selezionata la cartella da cui si arriva e non la prima! (avete idea navigare in alberi con decine e decine di sottocartelle?)
Durante la copia viene, finalmente, indicata la velocità di trasferimento.
Il menu start: è comodo comodo comodo, un passo in avanti significativo.

Lo UAC (si scrive così?): insomma quello che chiede l’autorizzazione per operazioni potenzialmente pericolose sul sistema. Nella fase di configurazione del PC l’ho odiato, ma adesso, con l’utilizzo normale, non rompe più le scatole. Per un utente poco smaliziato è comunque un allarme ben visibile (se hai fatto click su un banner e ti chiedono la password di amministrazione… forse c’è qualcosa che non va).

La barra laterale: ho sostituito Samurize! Ora e calendario sempre disponibili.
Office 2003: dopo un attimo (2 settimane) di smarrimento a causa della scomparsa dei menu, sostituiti dall’enorme barra dei pulsanti riesco a lavorare abbastanza bene. Ho usato Word ed Excel, nulla di sofisticato, mi dedicherò ad Access quanto prima per capirne le differenze.

Concludendo, mi sono accorto che un sacco di belle funzioni di Vista sono presenti in Linux da mo (classica espressione della provincia di Bolzano…). Alla fine, a livello di interfaccia le funzioni sono simili.

Io voglio passare a Linux, ma sono dipendente di alcuni applicatici che sul sistema del pinguino non ci sono oppure sono molto, troppo complessi da usare…

Passo e chiudo! Buona serata e buon caldo a tutti!

Nota importante, da leggere prima di commentare

Questo è un blog scritto per passione, non fornisco quindi risposte di tipo professionale, se avete bisogno di un aiuto tecnico rivolgetevi ad un professionista di fiducia, non offendetevi se mi astengo dal rispondere. Vi ringrazio per la comprensione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.