Sigurtà, un anno dopo

closeQuesto articolo è stato pubblicato 6 anni 7 mesi 12 giorni giorni fa quindi alcuni contenuti o informazioni presenti in esso potrebbero non essere più validi.

L’anno scorso siamo andati al parco Sigurtà e abbiamo scattato un sacco di foto, pensando però che inizio di aprile fosse un po’ troppo presto per vedere la fioritura nel pieno. Quest’anno siamo andati un po’ più tardi, un un grigio, umido e freddo ponte del Primo Maggio. Troppo tardi. Tutto sfiorito ed incredibilmente verde, solo tanto verde. Le foto scattate si sono ridotte drasticamente e quelle che in effetti mi piacciono sono ben due. L’unico colore diverso dal verde: il rosso degli aceri giapponesi

[nggallery id=64]

3 pensieri riguardo “Sigurtà, un anno dopo”

  1. Caro Francesco, ci dispiace moltissimo se non sei riuscito ad ammirare “TulipanoMania”, la strepitosa fioritura di un milione di Tulipani… Sicuramente il tempo non è stato dalla tua (e dalla nostra parte) e come puoi ben immaginare incide tantissimo sul processo delle fioriture, tenendo conto anche la Natura ha i suoi tempi…
    Infatti dopo i Tulipani, è già iniziato il continuo susseguirsi di fioriture: in questi giorni stanno sbocciando, infatti, incantevoli Rose (30.000 esemplari sul celebre Viale a loro dedicato, e che sono rifiorenti quindi le potrai ammirare tutta l’estate), Ninfee rustiche nei Giardini Acquatici e coloratissimi Iris. Poi nel corso dell’estate potrai scoprire le Ninfee tropicali “danzare” sugli specchi d’acqua e a settembre la fioritura degli Aster o Settembrini. Mentre in autunno, ci saranno sempre i colori degli aceri giapponesi ad accoglierti.
    Ti abbiamo incuriosito?
    Ti aspettiamo ancora al Parco, siamo aperti tutti i giorni con orario continuato fino al 4 novembre 2012.

    Roberta
    Ufficio Stampa
    Parco Giardino Sigurtà

  2. Buongiorno Roberta,
    Fa sempre piacere quando una “parte in causa” dei miei post risponde sul blog 🙂
    Siamo stati effettivamente sfortunati sia come clima, visto che alle 15 siamo dovuti scappare causa pioggia, sia come perido, nel giusto attimo senza fioriture.
    Ad abitare più vicino saremmo sicuramente vostri ospiti più spesso, con le fide macchine fotografiche al collo e il plaid per stendersi mei prati nello zaino, ma da Torino il viaggio è lungo e non riusciamo. Proveremo sicuramente con i colori dell’autunno, perchè la natura genera sempre i colori migliori nelle mezze stagioni.

    Alla prossima!

  3. Buongiorno Francesco,
    se vuoi tornare al Parco sarai nostro gradito ospite! Quando deciderai di venire al Giardino ti chiediamo di avvisarci per mail almeno 3 giorni prima scrivendo a roberta@sigurta.it e comunicandoci il giorno della tua visita, così provvederemo al tuo accredito in biglietteria. Sarà l’occasione per scoprire le attrazioni del parco in altre stagioni, ad esempio in autunno! Ti ricordiamo infine che il parco è aperto tutti i giorni con orario continuato fino a domenica 4 novembre 2012.

    Buona giornata!

    Roberta
    Ufficio Stampa
    Parco Giardino Sigurtà

Nota importante, da leggere prima di commentare

Questo è un blog scritto per passione, non fornisco quindi risposte di tipo professionale, se avete bisogno di un aiuto tecnico rivolgetevi ad un professionista di fiducia, non offendetevi se mi astengo dal rispondere. Vi ringrazio per la comprensione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.