Mangiare Giapponese a Torino

closeQuesto articolo è stato pubblicato 4 anni 9 mesi 11 giorni giorni fa quindi alcuni contenuti o informazioni presenti in esso potrebbero non essere più validi.

Mangiare etnico a Torino è facile, ci sono ristorati di ogni tipo e basta poco per cercare la nazionalità preferita. Nei post (molto) passati di questo blog ci sono un po’ di indicazioni con miei commenti personali. Oggi parliamo di ristoranti giapponesi, nello specifico di alcuni all you can eat che ho avuto modo di provare.

Il primo che mi ha visto cliente, da consiglio di un amico è il Ginza.

In corso Vittorio, disastro per il parcheggio, zona blu e traffico. Una volt superato lo stress da parcheggio (si può arrivare anche con la metro, scendendo in alla fermata “porta Nuova” e facendo 0m a piedi in direzione del Po) si entra nel locale, un po’ vecchiotto, TV accesa e due sezioni distinte, il bancone “in faccia” al rullo e i tavoli dove il rullo è a capotavola. Se siete in tanti o arrivate sul tardi rispetto agli orari di apertura potreste capitare in un tavolo dove per potersi servire è necessario alzarsi tutte le volte. Prenotate, ma non è detto che vi diano un tavolo vicino al rullo. Insomma, andate entro la prima mezz’ora dall’apertura. La qualità del cibo è di buon livello, discreta varietà di piatti, rullo che a tratti si svuota, ma è difficile non riuscire a mangiare quello che si vuole. Evitate i dolci, sono le tortine prese al discount e tagliate a quadretti, uscite ad andate a prendervi n gelato piuttosto (arriverà post dedicato).

10€ a pranzo, 16€ a cena. A cena c’è anche la carta compresa nel menu. Bevande a parte. Buoni pasto accettati a pranzo e a cena.

Secondo, membro di una nota catena, è il Sushiko

Sono andato in quello del centro commerciale Parco Dora. Il parcheggio è un sogno, ampio, vicino, al coperto (dover impazzire per il posto auto è un deterrente per me, in ogni ambito), il locale è nuovo, ben arredato, il nastro è lunghissimo, sempre rifornito con una verietà di piatti considerevole, si trova davvero di tutto. Il problema qui è la qualità, di molto inferiore al precedente (e al successivo), dosi striminzite, fettine di pesce davvero sottili. Il servizio è eccellente e il personale è simpatico.

10,90€ a pranzo, 15,90€ a cena, anche qui tutti i ticket accettati

Terzo, ultimo di questo post è il Fujyama

In corso Casale, traffico e poco parcheggio (ma la sera il piazzale del mercato poco distante è a disposizione). Questo ristorante non ha il rullo, ma la normale carta, si può scegliere tra menu normale e all you can eat. Ordinando a volontà dalla carta, bevande, dolci ed alcuni piatti (ben segnalati) esclusi. Costa un po’ più caro, ma il servizio è rapido, la qualità è al di sopra degli altri due appena recensiti. Nessun problema ad ordinare anche più volte la stessa portata. Purtroppo tra i piatti esclusi c’è il sashimi, che adoro, ma è presente nell’unica “barca” compresa. Attenzione a non ordinare più di quello che si riuscirà  mangiare, se si lascia il cibo viene applicata una penale sul conto tra 5 e 15€. Questa cosa mi piace un sacco, invita a non sprecare il cibo, che è un vero delitto.

10€ buffet a pranzo 26,80€ a cena con carta (non abbiamo chiesto per i ticket)

E per chi vuole un vero, buonissimo, bello, caro ristorante giapponese, si rivolga al Wasabi

Nota importante, da leggere prima di commentare

Questo è un blog scritto per passione, non fornisco quindi risposte di tipo professionale, se avete bisogno di un aiuto tecnico rivolgetevi ad un professionista di fiducia, non offendetevi se mi astengo dal rispondere. Vi ringrazio per la comprensione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.