TelecomItalia Tutto Fibra

closeQuesto articolo è stato pubblicato 4 anni 6 mesi giorni fa quindi alcuni contenuti o informazioni presenti in esso potrebbero non essere più validi.

Nota: articolo aggiornato in data 09/08/2014

Avevo bisogno di una connessione Internet un po’ più performante con una banda in upload almeno decente, il mio vecchio gestore aveva aumentato la tariffa settimanale da 35€ a 37€ e ho visto la pubblicità di Telecom Tutto Fibra (la fibra arriva al box di strada e il rame è usato solo per l’ultimo tratto fino  a casa) con dati di banda decisamente interessanti: 30Mbps in download e 3Mbps in upload (con banda minima garantita di 21 e 1,2 rispettivamente).

Mi sono fatto convincere, ho letto tutto il contratto e ho attivato la fornitura. Qui di seguito alcune mie considerazioni sulla linea e tutte le questioni relative

Il contratto

Al momento l’offerta prevede una tariffa scontata per 6 mesi e la TIM vision in promozione. Attenzione! Se date disdetta del contratto prima di 24 mesi c’è una penale di 10€ al mese per i 6 mesi di promozione, la TIM vision invece è peggio, se non date disdetta entro 30gg i 6 mesi di promozione gratuiti ve li fanno pagare a meno che non la teniate per tutti e 24 i mesi a 15€ al mese, ho deciso di non farmela neanche portare e basta.

La linea telefonica non è adatta per le chiamate di emergenza, in caso di blackout non funzionerà il telefono fisso. E’ necessario avere un cellulare attivo (o avere il router protetto da un gruppo di continuità).

La linea

Cambiano i parametri tecnici della linea, niente più filtri ADSL, dalla presa (ce ne sarà solo più una utilizzabile in casa) un solo cavo andrà nel router fornito da Telecom (il nostro vecchio router non servirà nè funzionerà più) e da lì partiranno i cavi per i dispositivi connessi ad Internet e i telefoni con il filo. Il telefono non sarà più con la vecchia tecnologia PSTN, ma VoIP, ai fini pratici per l’utente normale cambia poco, si compongono i numeri e si parla come sempre. Come detto prima se va via la corrente, si perde la funzionalità del router, quindi di Internet e dei telefoni. A detta del tecnico i fax continuano a funzionare correttamente

Il router

La linea funziona con il nuovo router fornito da Telecom, che ha luci ed ombre. Analizziamole una per una.

Al router si possono collegare i seguenti dispositivi:

  • Dispositivi di rete cablata e switch
  • Dispositivi WiFi 2,4 e 5GHz
  • N°2 telefoni analogici con il filo
  • N°4 telefoni DECT, usando di fatto la vecchia basetta solo per la ricarica
  • Chiavetta USB con contenuti multimediali per DLNA (la smart TV lo riconosce come fonte)
  • Stampante USB da condividere in rete

C’è la rete WiFi per gli ospiti, che dà accesso ad internet, ma non alla rete locale, questa rete Wifi ha una password diversa dalla rete normale e si disattiva in automatico in base ad un parametro impostato in fase di configurazione, il tempo minimo è 30 minuti, il massimo 24h.

E’ possibile modificare le impostazioni del router in maniera immediata accedendo all’interfaccia web (impostando una password di amministrazione al primo accesso), tra queste segnalo le principali e più importanti

  • Indirizzo IP della LAN del router (la subnet mask è limitata ad una classe C)
  • Range di assegnazione indirizzi IP del DHCP server
  • Reservations da assegnare sul DHCP
  • Nome e crittografia WiFi 2,4 e 5GHz
  • Rete WiFi per ospiti
  • Virtual servers (o redirezione porte)
  • Media server DLNA
  • Condivisione cartelle e stampanti
  • …e molto altro

Il problema vero è che il router è lento, lentissimo! Per esempio per attivare la WiFi per ospiti ci mette non meno di 4 minuti. Alcune modifiche basilari (come le reservations sul DHCP) richiedono inspiegabilmente il riavvio del router: 5-8 minuti per riottenere la linea.

Configurazione interessante: si possono disattivare tutti i LED di segnalazione, power escluso, per risparmiare energia. Ovviamente se sono in stato “verde”

Informazione non documentata: il router, dopo 2h di inattività internet si scollega, per riattivarsi al massimo in un minuto quando sente una richiesta di navigazione. pertanto se dovete avere accesso dall’esterno su un dispositivo interno è necessario mantenere qualcosa che acceda regolarmente ad Internet, io uso il Raspberry Pi

Sembra incredibile, ma non sono riuscito a cambiare i DNS assegnati dal router con il servizio DHCP. Risulta quindi impossibile utilizzare DNS diversi da Quelli di Telecom. Questo porta a due problemi; il primo è che se volete usare DNS di Google o di OpenDSN l’unica è impostare i vostri PC con IP statico (auguri se usate un telefono o un tablet in WiFi, il secondo è che se i DNS di Telecom dovessero avere problemi avrete una 30Mbps completamente inutilizzabile. Aggiungiamo il fatto che il router crea una rete del tipo nomepc.homenet.telecomitalia.it e vi sballa in modo considerevole tutta la nomenclatura della rete (se la utilizzate)

Non è altresì possibile configurare una DMZ (o almeno non ho trovato il posto dove si fa)

Il Wifi si composta in modo strano, soprattutto con il mio Raspberry. Ad un certo punto, dopo qualche ora di funzionamento il raspberry, pur risultando connesso alla rete e funzionando a dovere non è assolutamente più raggiungibile via web nè SSH, deve essere riavviato. Questo con altri Router non succede.

La voce

Stessa qualità della linea “vecchia maniera”, solo ci va qualche secondo in più prima di ottenere la linea con il DECT. Se si usa l’app “telefono di casa” la qualità è un po’ più bassa, la nota sopratutto l’interlocutore.

App Telefono di casa

Questa potrebbe essere una vera novità. Potrebbe. L’app si installa su Andorid e iOS e permette, una volta collegata al router, di fare le veci di un DECT in piena regola, si possono effettuare chiamate, rispondere a chiamate in arrivo, vedere l’elenco delle chiamare ricevute e perse, anche se non si è a casa. Adesso parliamo delle “features” (o, meglio “bugs”)

  • L’app notifica che non è più sotto copertura ogni 10 minuti per tutto il tempo durante il quale il router non è raggiungibile. Si devono togliere tutte le notifiche per poter sopravvivere
  • Su iOS, che anche se sotto WiFi passa inspiegabilmente al 3G durante lo stand-by, la connessione viene persa anche se si è in casa. Alla fin volevo far a meno del DECT, e invece…
  • Le suonerie di quando arriva una telefonata sono semplicemente orribili, tutte
  • Quando arriva una chiamata si deve prendere il telefono, sbloccarlo, aprire l’app e poi rispondere. Il massimo della comodità

La connessione dati

Pensavate che la cosa più importante fosse passata nel dimenticatoio? E invece no!

SpeedTest fatto in orari diversi e con server diversi (ho fatto una quindicina di prove) àdà il download tra 28 e 30Mbps e l’upload oscilla tra 2,5 e 3Mbps, dati di tutto rispetto. Il ping su Torino si attesta tra 15 e 18ms

La navigazione va benissimo e l’upload è finalmente decente, non ho più blocchi sui DNS quanto faccio upload corposi (tipo quando Google Drive carica grossi file) e sembra davvero di avere almeno 3 marce in più.

Pur essendo la linea voce VoIP, durante una telefonata non c’è diminuzione di prestazioni apprezzabile.

In sintesi

  • Ottima la larghezza di banda, soprattutto in upload.
  • Interessante il fatto che i DECT si colleghino direttamente al router
  • Il router è davvero pessimo. Ho comprato un piccolo Mikrotik e l’ho configurato a valle del router di Telecom, così posso fare molte più configurazioni e ho performance superiori di gran lunga

59 pensieri riguardo “TelecomItalia Tutto Fibra”

  1. Post molto interessante!

    Io ho provato ad attivare la fibra a gennaio (risultavo idoneo nell’apposito sito Telecom). E’ venuto il tecnico tutto ganzo col router nuovo fiammante, mi ha detto “torno subito, vado a collegarti l’utenza nell’armadio” e io ero tipo un bambino che non vedeva l’ora di scartare il regalo di Natale. Quando è tornato invece mi ha detto che non era vero che ero idoneo, perché il mio armadio era ancora vecchio tipo (senza DSLAM e tutti gli altri apparati) e dovevo aspettare l’aggiornamento. Sto ancora aspettando. L’UNICO armadio di tutto il mio quartiere a non essere stato ancora aggiornato è il mio. -____-‘

    Comunque me gusta tutto quello che hai detto, a parte le – tremende, per degli smanettoni come noi – limitazioni del router fornito da mamma Telecom. Non c’è proprio niente da fare? Possiamo comprare un router VDSL per conto nostro e mettere quello (un po’ come abbiamo sempre fatto con l’ADSL)?

  2. Ho evitato di scrivere che prima che tutto funzionasse il tecnico è andato in armadio 3 volte, ha cambiato 4 router e ha telefonato ad un numero indefinito di colleghi per cercare di attivare la linea. Tutto questo è compreso nella parola “Telecom Italia”, a questo punto credo anche il tuo armadio (l’unico modo per aggiornarlo, mi sa che è una calamità che li obbligherebbe a ricostruirlo, visto come si comportano con i loro apparati).
    Per noi smanettoni so che i modem FritzBox sono compatibili in alcune versioni firmware vecchie, ma vista la complessità della nuova linea e i pochi clienti ho la sensazione che Telecom abbia un controllo “particolare” su queste connessioni. Secondo me la cosa migliore è fare un bel NAT di tutte le porte verso un secondo router all’interno della rete, che farà tutto quello che a noi serve per fare la nostra rete a piacimento. Sto pensando di provare uno di questi cosi qui: http://routerboard.com/RB750GL

  3. Uff, cercherò di tartassarli telefonicamente e costringerli ad aggiornare l’armadio per sfinimento… >_<

    Il NAT potrebbe essere una soluzione, sì, ma è un discreto sbattimento. Possibile che non ci siano router VDSL compatibili in giro? °_°

  4. l’urto involontario credo che sia la soluzione più efficace 😛 sui router VDSL, devo essere sincero, non mi sono neanche informato, magari in un secondo tempo proverò a trovare una soluzione un po’ più personalizzabile (è la stessa cosa che ho fatto con i router ADSL all’epoca del 640Kbps).
    Per ora l’unica cosa che patisco per davvero è la wifi ospiti a tempo, ma solo perché ho avuto un ospite per più giorni e ricordarsi di attivare la wifi tutte le sere era una discreta rottura di scatole

  5. Ciao,
    grazie per l’interessante recensione.
    Mi porteranno Tuttofibra 30/3 tra pochi giorni e mi interessa particolarmente la modalità con cui hai inserito a valle il Mikrotik.
    Riesci a fargli fare direttamente il login PPPoE (in modo da presentarlo fuori direttamente con l’IP pubblico) oppure sei costretto a fare un doppio NAT girando sul Mikrotik tutto il traffico e tutte le porte ?

  6. Ciao George!
    per il momento ho configurato il mikrotik con doppio NAT, ho quindi nattato tutte le porte da IP pubblico verso IP WN del mikrotik. Ma ho qualche problema soprattutto con il PPTP. Ho le dritte per configurarlo in PPPoE che mi pare la soluzione *definitiva*, ma devo trovare un po’ di tempo per mettermi lì a pacioccare, non appena avrò risolto aggiornerò il post (e magari ne faccio uno specifico per tutte le novità)

  7. Una volta che il router Telecom può essere reso “trasparente”, ciò che gli metti dietro è solo un dettaglio, nel senso che a seconda delle esigenze ci si può davvero sbizzarrire. Unico requisito, ovviamente, che abbia la porta WAN ethernet.
    Sto lavorando anche ora in questa configurazione con l’ADSL: modem “stupido” in modalità bridge e un piccolo RouterBoard 450G con cui faccio di tutto e di più.
    Passando la prossima settimana a TuttoFibra ero un pò preoccupato, ma ora non più 🙂

  8. Sono contento di essere stato di aiuto per decidere se passare alla fibra e come utilizzarla 🙂

    George avessi avuto prima l’imbeccata dello schifo del router Telecom, mi sarei organizzato subito, adesso per fare questo lavoro mi serve un attimo di tranquillità, configuro il PPPoE e sono sicuro che la mia connessione sarà molto molto meglio

    Darsh basta un router con la WAN senza modem, come diceva George, costano meno e fanno delle cose che neanche ti immagini 🙂 prova a guardare un po’ di specifiche di Mikrotik, guarda i prezzi e le possibilità 🙂

  9. Beh mi sembra che il Netgear che ho linkato sia un signor router, e su Amazon costa tipo 70€ o giù di lì. Mi pareva una buona scelta. 😉

  10. Vero che puoi prenderlo anche senza modem, ma per risparmiare quanto? Alla fine quello ti risulta un po’ più versatile anche per il futuro ^^

  11. Avevo visto male, è solo router, non ha la porta RJ11 per il doppino telefonico questa cosa diventa molto interessante! Io uno sguardo alle potenzialità del Mikrotik comunque le darei 🙂 (no, non li sponsorizzo)

  12. Le tecnologie xDSL sono destinate a cambiare spesso.
    Un buon router/firewall (magari predisposto IPv6) è per sempre, proprio perchè alla/e porta/e WAN ethernet ci puoi collegare di tutto.

    Domani è il “grande” giorno. Speriamo bene.

  13. E’ andata.
    Valori nella norma direi (dwn 29,89 Mb/s – up 3,04 Mb/s), praticamente triplicate rispetto a prima.
    Mi lascia perplesso il ping che alla prima misurazione era di 1 ms. (!!!) mentre poi alle successive si è attestato sui 15.
    Ho potuto “smanettare” poco finora,ma la prima impressione è ottima.

  14. Ciao, sto valutando di passare a Telecom fibra e di configurare in bridge il loro router. L’ obiettivo è quello di usare altri DNS e non quelli immodificabili del router Telecom. Mettendolo in Bridge ed aggiungendo un secondo router si potrebbe fare? In modalità bridge è davvero “trasparente” e funziona solo come modem? scusate per la domanda, ma non vorrei rimanere incastrato ad acquisto avvenuto! 🙂 I DNS alternativi mi permetterebbero di accedere a siti americani per vedere film (tipo Netflix per intenderci). Grazie della risposta! 🙂

  15. Ciao Andrea, io lo uso quasi così, ho un secondo router tra quello telecom e la mia rete. Al momento ho solo fatto NAT di tutte le porte dal primo al secondo con una piccola rete locale in mezzo, ho configurato i DNS a mio piacimento in questo modo. Il router supporta la configurazione in PPPoE, così puoi dire al tuo secondo router di prendersi l’IP pubblico e rendere trasparente il router di Telecom

  16. Il modem FIBRA/ADLS/VOCE/DECT dato in abbonamento da Telecom Italia (quello bianco con il filetto nero, prodotto in Vietnam) ha il problema che, dopo parecchie ore di inutilizzo del Servizio Internet Wi-Fi, và in “coma profondo – reversibile!”. La temperatura rilevata all’interno del modem è di circa 40,1 gradi C° e la connessione Internet non è attiva. Per ripristinare la connessione Internet e il Wi-Fi, bisogna obbligatoriamente spegnere il modem, meglio raffreddarlo con un rapida sventagliata e riaccenderlo. Dopo alcuni minuti di riavvio, funziona correttamente.

  17. @ Andrea Braga
    Premesso che per utilizzare DNS diversi puoi semplicemente impostarli manualmente nella maggior parte dei dispositivi, il router lavora perfettamente in modalità bridge con i pochi accorgimenti che trovi nei riferimenti all’inizio di questo articolo.
    In questa modalità per la mia esperienza l’unica rinuncia è il Wi-Fi integrato che, anche se lasciato attivo, è in pratica inutilizzabile. D’altra parte ha prestazioni nettamente inferiori a quelle di qualsiasi altro AP.

    @Marco
    Nel breve periodo in cui ho utilizzato il Wi-Fi integrato non ho notato surriscaldamenti importanti. Naturalmente a posizione del router deve essere idonea, senza altre fonti di calore nelle immediate vicinanze e con sufficiente spazio su tutto il perimetro.
    In questo momento sto lavorando col Wi-Fi disabilitato solo per i motivi che ho indicato sopra, e la temperatura è assolutamente nella norma. Poco più che tiepido.

    Ho Tutto Fibra da poco più di un mese e sono assolutamente soddisfatto (toccando sotto) 🙂

  18. Mai avuto problemi di surriscaldamento del dispositivo ed è acceso 24h su 24 anche con il WiFi (il mio secondo router è WiFi 2Ghz e ha problemi di affollamento, il Telecom è 5Ghz e va molto meglio) Il vero ed unico problema del WiFi è che i dispositivi che sono connessi, dopo un po’, pur funzionando correttamente, non sono più raggiungibili.

    Per la questione del router che si surriscalda io chiamerei Telecom e lo farei cambiare, se è in un posto dove possa prendere aria a sufficienza ovviamente

  19. Vi chiedo un piccolo aiuto: da quando ho il router telecom fibra non riesco più ad individuare nella mia rete lo smart tv che utilizzavo come dispositivo multimediale per la riproduzione di film salvati su pc. Ovviamente anche dal tv non vedo più collegati i pc della mia rete. Ho disabilitato il firewall del router, ma niente da fare

  20. Ciao,
    dubito molto che la colpa sia del router.

    Verifica come è configurato lo Smart Tv, ovvero se ha impostato un indirizzo IP statico o dinamico.
    Se fosse statico probabilmente non è compatibile o è in conflitto con quelli distribuiti dal router Fibr. In talcaso basterebbe impostarlo su dinamico in modo che sia lo stesso router ad assegnarglielo, ed in tal modo risolveresti la cosa.

  21. Ignoro perché non abbia avuto le notifiche di questi due commenti, ma eccomi, anche se con un po’ di ritardo (scusatemi).
    George dice correttamente, il firewall del router blocca le connessioni provenienti dall’esterno (Internet) verso l’interno (rete locale). NUlla blocca le connessioni all’interno della rete, a meno che tu non stia usando la rete WiFi per gli ospiti.
    Controlla le impostazioni del televisore e impostale in “automatico”

  22. Capita 🙂

    Per la cronaca segnalo che, dopo 3 mesi di assoluto gaudio e godimento, da circa un paio di settimane sto subendo i primi inconvenienti:
    velocità in download scesa a circa 1/3 (circa 10 Mbit costanti) e modem che di tanto in tanto accende tutti i led, anche quelli rossi, come se si stesse resettando da solo.

    L’assistenza come sempre non brilla:

    – Chiamata del 2 dicembre: “La colpa è del modem. Lo sostituiamo”.

    – Sollecito del 5 dicembre: “Il modem non c’entra, c’è un problema in centrale che risolveremo entro sera”.

    – Sollecito del 8 dicembre: “La colpa è del modem. Passerà il tecnico domani a sostituirlo”.

    Chissà perchè non sono troppo fiducioso…

  23. Modem sostituito e firmware aggiornato (per qualche motivo il vecchio modem non lo aggiornava), ma senza alcun miglioramento.
    Divertente vedere il tecnico Telecom bestemmiare perchè lo mandano in giro per questo genere di interventi senza nemmeno di un PC, ma dotato solo di uno smartphone con cui può al massimo fare degli speedtest 🙂

    Questo accadeva la mattina. Alle 13 è andato a pranzo dicendo che a quell’ora non poteva contattare nessuno al livello superiore, anch’essi a pranzo.
    In effetti verso le 14,30 la situazione cambia, e la velocità “di crociera” viene ripristinata intorno ai 28 Mbps.

    Dopo un paio di giorni mi chiama il supporto di livello superiore per verificare che tutto fosse ancora ok. Chiacchierando mi dice che hanno avuto diversi problemi con un aggiornamento firmware degli apparati negli armadi, e che stavano lentamente ripristinandolo al livello precedente.

    Morale della favola, non sono riuscito a capire se la colpa fosse del modem (che si conferma di scarsissima qualità) o dell’infrastruttura esterna.
    Dopo una decina di giorni di “passione” però sono tornato ai livelli contrattuali 🙂

  24. Ho collegato al Modem fibra 4 telefoni. Due con cavo alle Line 1 e Line 2 e due DECT Gigaset A510, via Wifi. Quando ricevo una telefonata dall’esterno suonano tutti contemporaneamte, ma una volta presa la telefonata su uno dei quattro non è possible trasferirla a gli altri. Sepete dirmi se è invece possibile il trasferimento della chiamanta? Grazie.

  25. Ciao Luciano,
    credo (ma non ne sono completamente sicuro) che tu non lo possa fare perché il router di telecom non fa da centralino, infatti non hai i numeri di interno. Se vuoi questa funzionalità devi rendere molto più complessa la rete dei telefoni e certamente non con quel router. Forse con un FritzBox

  26. Salve a tutti quanti…

    È da più di un anno che ho la fibra 30/3Mbps e devo dire che di problemi ne ho avuti… Ma mio padre essendo un uomo che non vuole farsi fesso si è sempre fatto rispettare con la Telecom.

    Ammetto che è un modem particolare e in certi momenti mi chiedo se è meglio cambiare andando in ADSL o diventando Fastweb..
    A volte fa i suoi scherzetti come accadde qualche settimana fa, che i telefoni fissi e DECT erano in caput..
    Dopo aver chiamato ed urlato al gestore ci dissero che il modem doveva aggiornarsi, passando da 4.0.3 a 4.0.4 agv e tutto il resto […]

    Tutta sta lagna per un aggiornamento.. Magari ci poteva essere un avviso o qualcosa di simile?!

    Ogni tanto ci smanetto ma faccio delle cose molto superficiali come cambiare i dispositivi USB.. Anzi consiglio a chi vuole crearsi un server domestico locale: io ho 5 pennette USB in condivisione più una stampante Wi-Fi USB e ci dico che le prime volte ho tribolato come un poveretto perché non mi leggeva tutti i dispositivi USB perciò vi consiglio di munirvi di molta pazienza..

    Riguardo alla temperatura sono d’accordo al fatto che brucia; soprattutto quando tutti i dispositivi connessi vanno su siti pesanti come streaming YouTube o altro che occupa la rete locale…
    Per questo adesso l’ho messo in un punto della casa in cui c’è fresco e per rendere la cosa più efficace mi sono attrezzato con una tavoletta raffredda notebook [sta molto su misura con il router]
    Per arrangiarmi al posto del lamentarmi sul fatto che non potrò utilizzare il router vecchio di Alice mi sono munito di uno switch 10/100/1000 TP-LINK TL-SG1008D e dopo aver riutilizzato un vecchio cavo rj45 della Telecom lungo 12 metri adesso vado molto veloce nonostante ci siano collegati 2 computer (tra cui il mio) e un decoder IPTV… A livello di WiFi è buono ma c’è da dire che quando lo disattivo prima di andare a dormire il giorno dopo ci mette un po di tempo per riattivarlo ma non ho una vita così frenetica per un comando del WiFi…
    Certo che se avessi la 100 mega sarebbe la cosa migliore perché ho scoperto che in certi orari e giorni la velocità cade e nei casi peggiori arriva all’ADSL 21 mega il lunedì mattina alle 11:05! Poveretti quelli con la 7 mega che si ritroverebbero con 2 MEGA! °_°

    La mia città è tra quelle selezionate per la FTTH anche se i costi sono esorbitanti! 54€ mensili […] Diminuissero di 10-20€ sarebbe la cosa migliore..

    Consiglio di non distruggere il proprio modem con troppe modifiche perché dopo si rischia una collisione a catena…

    Ciao e aspetto novità inerenti alle vostre fibre VDSL così incasinate! xD

  27. Ciao SirGH,
    il fax (e qualunque altra trasmissione dati su linea analogica) non funziona, in quanto si tratta di linea completamente digitale

  28. Sulla mia ultima bolletta è annunciata Superfibra, una opzione aggiuntiva che con 5 Euro mensili aggiuntive da aprile consentirà di estendere la velocità a 50 Mbps in download e 10 Mbps in upload.

    La tecnologia rimane la stessa, ovvero FTTC (fiber-to-the-cabinet). Attualmente ne può usufruire il 30% della popolazione, ma secondo i piani Telecom entro il 2017 ne raggiungerà il 75%.

  29. Salve a tutti…. Volevo chiedervi questa linea funziona bene? Perche a giorni dovrei passare a tutto fibra

  30. Buongiorno, io pochi giorni fa, ho attivato Tuttofibra. Ieri Telecom mi manda un messaggio con scritto che la data dell’attivazione è saltata per controlli amministrativi. Da voi in quanti giorni ve l’hanno attivata? Mi sto iniziando a preoccupare.. La linea funzione bene? E sopratutto il ping è basso? Io devo giocare online è per questo he ho deciso di fare Tuttofibra. (Anche perchè io finora viaggiavo su dati cellulare e Tuttofibra è flat). Ciao e grazie in anticipo!

  31. Ciao sconosciuto767,
    sulla questione dei controlli amministrativi devi sentire Telecom. Io per attivare una nuova linea ci ho messo pochi giorni, Dall’ordine una settimana, se non ricordo male. per quel che riguarda il PING io ho valori tra 13 e 22ms

  32. Ok, sono preoccupato per i controlli amministrativi, nel messaggio c’è scritto che mi contatteranno ma questo è il 3° giorno! Se non mi chiamano oggi li chiamo io domani.

  33. Ciao, sto provando a usare una penna USB….dal pannello del router sembra tutto ok. dal pannello la vedo, entro nelle cartelle….faccio un po’ di tutto.
    da esplora risorse di windows invece niente…lui mi mappa il percorso \modemtelecomDisk_a1 ma non c’è verso di accedere (il mio pc ha win10 preview….magari è colpa di quello non so)
    Da risorse del computer vedo il dispositivo multimediale ModemTelecom (credo in virtù del fatto che è DLNA) e riesco a vedere le cartelle e i file multimediali della penna (foto..video…) ma chiaramente non vedo altri file tipo PDF….
    non penso di avere problemi di rete, altrimenti non vedrei cmq la penna USB dal pannello del router (al quale accedo benissimo) e nemmeno vedrei il server DLNA….vorrei solo mappare in locale la penna per usarla come LAN HDD….prima avevo una Vodafone Station e ci ho messo 5 minuti…settando anche gli utenti e le password…qua divento matto….

  34. Ciao Alessandro,
    su questo punto passo la palla a qualcuno degli altri lettori, non ho mai usato il router come fileserver, ho il mio server Windows, la UDOO e una raspberry 🙂

  35. Ciao volevo informare che il fax funziona normalmente, io in ufficio ho collegato la FIBRA sulla linea fax e il fax al router e va tutto bene!

  36. Salve, ho letto il vostro blog e l’ho trovato particolarmente interessante.
    Premetto di non avere alcuna nozione tecnica (neppure minimamente paragonabile alle vostre) in merito ad internet ed al suo utilizzo, essendo un fruitore di tipo “elementare” in quanto utilizzo internet solamente per collegarmi al server di studio in remoto e per collegarci sul router di casa gli smartphon dei ragazzi, il tablet e la TV.
    I miei problemi sono cominciati quando nel mese di luglio 2015 sono stato contattato dalla solirta promotrice di turno della telecom la quale mi offriva in promozione il passaggio dalla linea ADSL alla Fibra al medesimo prezzo (circa 45,00 euro mensili tutto compreso, telefonate incluse).
    Da allora si sono verificati i seguenti inconvenienti:
    1. la connessione ad internet non è più stabile, in quanto è lentissima in buona parte della giornata (meno dei 7 mega che avevo con la ADSL) e non riesco più a collegarmi in remoto;
    2. il wifi non copre l’intero appartamento,avendo il mio appartamento delle mura spesse (questo problema in precedenza lo avevo risolto con l’acquisto di un altro modem che avevo posizionato in un’altra stanza e che accendevo all’occorrenza).
    Dopo innumerevoli telefonate i tecnici della Telecom mi hanno detto che a loro la velocità risulta essere massima e comunque pari ai 25 mega promessi. Secondo loro il problema sussisterebbe nel fatto che avendo dovuto portare la prima presa in una stanza che si trova distante dalla mia porta di ingresso i vari collegamenti fatti con i fili di rame potrebbero aver depotenziato il segnale. La soluzione da loro proposta prevede l’intervento dei tecnici che dovrebbero riportare il modem nei pressi della porta d’ingresso e poi con il cavo lan dovrebbero raggiungere la prima presa.Questa soluzione però non mi sembra convincente in quanto se vi erano delle dispersioni la velocità non veniva raggiunta neppure in alcuni momenti della giornata.
    Le domande che vi pongo sono le seguenti.
    Siccome in alcuni momenti della giornata la velocità di connessione è buona (raggiunge con lo speedtest anche i 30 Mega) è possibile che l’eccessivo surriscaldamento del modem possa pregiudicare il corretto funzionamento dello stesso? visto che raggiunge temperature elevatissime e solo dopo averlo spento per alcune ore lo stesso riprende a funzionare correttamente e la connessione è più che buona?
    In merito al secondo problema (e cioè la scarsa intensità del wifi) sempre su suggerimento dei tecnici telecom ho acquistato un powerline della netgear (circa euro 90,00) e quando la connessione funziona sembra di aver risolto il problema nelle altre stanze (leggendo il vs. blog però mi è parso di capire che sia possibile collegare un altro modem (o router) a quello esistente. Come si fa?
    Da ultimo vorrei sapere è possibile ritornare alla vecchia ADSL? Gli operatori telecom mi hanno detto di no. In alternativa che voi sappiate c’è un altro operatore che mi garantisce (semmai con un modem migliore) lo stesso il collegamento con la fibra e le telefonate tutte incluse?
    In alternativa le tavolette di raffreddamento dei modem sono buone? Possono rappresentare una soluzione al mio problema? Il fatto è che non posso spegnere il modem se non voglio restare senza linea telefonica.

  37. Ciao Alfredo,
    tante domande, spero di poterti aiutare.
    1. il contratto Telecom prevede un minimo di banda di 21Mbps, leggi tutte le note, se dimostri che non è così hai diritto a recedere o ad un rimborso
    2. il router Telecom fa abbastanza schifo, ma senza un contatto diretto con un tecnico Telecom amico non c’è modo di usarne un altro, comunque pur scaldando, io non ho trovato perdite di efficienza
    3. il problema della prolunga è strano, fosse colpa del cavo il disservizio ci sarebbe sempre e non avresti i 30Mbps
    4. non vedo il problema di passare ad altro gestore, anczi, se le prestazioni non sono quelle che di hanno messo come contratto minimo non dovresti neanche avere problemi di mora per disdetta anticipata
    5. prova a sentire qualche vicino se ha la stessa connessione e lamenta lo stesso problema, potrebbe essere l’armadio di strada troppo carico
    6. per il WiFi compra un access point normalissimo e usa quello, funzionerà certamente meglio

    Ovviamente, cercati un tecnico che ti possa supportare per queste cose che magari non sono prorpio alla portata di gente che non lavora nel settore

    In bocca al lupo!

  38. Grazie per i chiarimenti.
    Oggi attendo l’ennesimo intervento dei tecnici Telecom (sperando di risolvere ).
    Saluti
    Alfredo

  39. Vorrei sapere se a qualcuno di voi capita che nel test vi dia circa 20-22 Mhz ma poi in realtà se agganci un filmato dopo circa 1 minuto la velocità cada (e tutto procede ad un lentezza esasperante). Tutto questo non si verificava con l’ADSL a 7 MHZ (che poi sono 2,6) nè a 20MHz.
    Da qualche tempo poi tutta la navigazione in rete ne risente.
    Sono pentito di aver buttato tanto denaro quanto chi ha l’ADSL paga poco e sta meglio.

  40. Ciao Andrea,
    purtroppo qui non è un posto dove chiedere supporto, a me il 187 (o dall’app) ha rempre risolto i problemi, in poco tempo e con professionalità. Ricorda che se va meno di 21Mbps (la minima garantita) hai diritto al rimborso

  41. Ciao Francesco,
    ottimo post, grazie. Due domande:
    1) Per cambiare i DNS occorre per forza settare l’IP statico sul PC oppure è possibile solamente settare nelle impostazioni dell’OS i DNS che voglio, lasciando l’IP assegnato via DHCP?
    2) Eventualmente è possibile sostituire in toto il modem/router con un altro VDSL senza averne due in cascata?
    Ciao e grazie

  42. 1. puoi modificare solo i DNS, ma se è un portatile la cosa inizia a diventare scomoda
    2. qualcuno ha trovato i parametri da mettere su un router VDSL, ma credo che si perda la parte di voce, che arriva come VoIP direttamente sulla VDSL, puoi sempre convertire il router fornito da telecom in modem, a questo punto metti un secondo router che faccia tutto quel che ti pare sulla rete, ma hai sempre due dispositivi.

  43. Ciao!
    Innanzitutto complimenti per il blog, è interessante e mi è stato molto utile in passato.
    Ti espongo il mio problema. Sono con la fibra di telecom da quasi un anno e fin dai primi mesi mi sono reso conto della pessima qualità del segnale wi-fi in una stanza piuttosto lontana dal router, qualità invece ottima nel resto della casa. Recentemente, deciso a risolvere questo inconveniente ho comprato una coppia di powerline Netgear (Powerline 1200, non wi-fi). Ora: mi era stato detto che un impianto elettrico frammentato in vari moduli e non unificato potesse ridurre l’efficacia del segnale, ma non che appena collegato l’ethernet del powerline al router, questo perdesse totalmente la connessione ad internet. Ho provato a cambiare presa di corrente ad entrambe le powerline, cambiare cavi ethernet, cambiare ingresso ethernet del router, ho tenuto perfino spente parti d’impianto (nella mia immensa ignoranza le ho provate un po’ tutte…) ma niente da fare. Come viene connesso il powerline al router questo perde la connessione ad internet, disconnettendo tutti i dispositivi associati. Disconnesso il cavo del powerline, dopo un reset il router riprende a funzionare “normalmente”.
    Non so più che pesci prendere, ogni consiglio (anche il più elementare) è più che ben accetto.
    Grazie in anticipo per il tuo/vostro tempo.
    Fabio

  44. Ciao Fabio,
    non faccio consulenza tecnica su questo blog, ma ti do un consiglio: hai provato a mettere il powerline da un amico? magari il problema è del powerline!

    Ciao!

  45. Confermo.
    Anche io in una situazione simile ho dovuto rinunciare al powerline, per altre ragioni ma tutte dipendenti dal powerline stesso.
    Ho risolto la cosa disabilitando il Wi-Fi del router ed utilizzando un Access Point esterno di buona e provata qualità, collocato nella posizione giusta.

  46. Ciao, ho il modem fibra e ora non riesco più ad utilizzare ps3 media server, in quanto il Pc non vede più la ps3..
    Come posso fare?

    Grazie

  47. Salve… scrivo per sottoporvi un quesito a cui non ho trovato una soluzione pratica! Dopo essere passato alla fibra di Tim mi sono reso conto della presenza contemporanea delle due frequenze radio WiFi… 2,4 e 5 Ghz.
    Il mio problema è il non riuscire a disabilitare in maniera definitiva il WiFi 5Ghz che comunque non è riconosciuto dai miei dispositivi e che si attiva ogni volta che ripristino in WiFi dopo averlo spento per la notte.
    Sarebbe possibile far generare al modem sempre e solo la frequenza 2,5 Ghz senza dover ogni volta che riattivo il WiFi poi dopo spegnere il 5 Ghz, cosa che avviene online con una certa lentezza…
    Questo perché non mi va che una seconda frequenza sia “in giro per casa” e neppure utilizzata! Grazie… e complimenti!

Nota importante, da leggere prima di commentare

Questo è un blog scritto per passione, non fornisco quindi risposte di tipo professionale, se avete bisogno di un aiuto tecnico rivolgetevi ad un professionista di fiducia, non offendetevi se mi astengo dal rispondere. Vi ringrazio per la comprensione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.