La Locanda del Silenzio, Macra (CN)

closeQuesto articolo è stato pubblicato 2 anni 3 mesi 16 giorni giorni fa quindi alcuni contenuti o informazioni presenti in esso potrebbero non essere più validi.

Ogni tanto ci capita di fare qualche fine settimana in giro, cerchiamo di non andare sempre nei soliti posti e questa volta ci siamo spinti oltre i confini della provincia di Torino (o come la volete chiamare).

Abbiamo aperto Booking e abbiamo cercato gli alberghi per zona, siamo capitati sulla pagina della Locanda del Silenzio, la cosa ci è piaciuta e, visto che è bene dare tutti i soldi del turismo in Italia, abbiamo chiamato direttamente il posto per fare le prenotazione (un po’ come quando vai nel negozio di scarpe, te le provi e poi le ordini su Amazon). La comunicazione si è spostata via mail, grazie alla gentilezza e disponibilità del proprietario. Insomma, dopo qualche mail abbiamo prenotato per due notti.

L'ingresso della locanda, con le montagne a fare da cornice
L’ingresso della locanda, con le montagne a fare da cornice

La Locanda del Silenzio è in Valle Maira, poco prima di Macra (CN), in cima ad una stradina stretta e ripida, un insieme di baite, ristrutturate in modo egregio. C’è il bar, il ristorante e un bellissimo prato compreso di amaca per il relax. Le camere profumano di legno, sono semplici e pulite, arredate in modo essenziale e perfettamente funzionali. Abbiamo preso la “suite”, due piani con una piccola cucina e il balcone.

Il posto è un angolo di paradiso, affaccia a sud-ovest, quindi sempre irraggiato dal sole, con vista sulle montagne piene di alberi. E’ a 1000 m s.l.m. quindi in estate non fa molto più fresco che in città, ma l’aria è molto più pura. Senza muovere la macchina è possibile avventurarsi in passeggiate di diverse lunghezze e difficoltà direttamente dalla borgata. La cartina è nel bar o si può chiedere direttamente a Francesco, il proprietario giovane e sempre disponibile. Il prato davanti è la definizione di relax: bella vista, tavoli, sdraio, amaca, prato, venticello, si può stare tutto il giorno senza sentirsi di troppo.

La Locanda del Silenzio

C’è il WiFi gratuito, non è un fulmine (lo speedtest dà 1,25/1,25Mbps), ma prende abbastanza bene quasi ovunque, con i muri di pietra delle baite è davvero un ottimo risultato. In camera c’è la TV e viene fornita la scheda TiVu Sat (la copertura del digitale terrestre, come quella di Tre, non è pervenuta)

La colazione è semplice, a buffet, di qualità eccellente, con dolce (torte fatte in casa comprese) e salato (salumi, uova, formaggio della zona), un ottimo modo per iniziare la giornata. La cena (obbligatoria in estate, si può solo scegliere la mezza pensione) comprende 5 portate: due antipasti, il primo, il secondo e il dolce. L’acqua del sindaco è buona e gratuita. Il ristorante è anche per chi non dorme presso la struttura, prevede un menu alla carta o un menu degustazione (25€) un po’ più fornito di quello offerto di serie con il pernottamento. La cantina è davvero ben fornita con nomi di un certo livello (io non ne capisco molto, ma Valentina ne sa parecchio di queste cose).

La Locanda del SilenzioIl bar ha prezzi normali (panini a 4€, birra media a 3,5€, caffè 1€) e per il pranzo il problema è risolto senza dover ricorrere al ristorante, che comunque è aperto. Nota interessante per chi va a camminare in montagna: richiedendolo la sera prima (se si pernotta lì), si può avere per 6€ il pranzo al sacco con un panino, un frutto, uno snack e una bottiglietta da mezzo litro di acqua.

Il personale è giovane, alla mano e simpatico, davvero una cosa piacevole nell’ospitalità turistica.

La sera alzate gli occhi al cielo, lo spettacolo, se non ci sono nuvole, è assicurato!

Parliamo di prezzi, la tariffa base è 75€/notte/persona in mezza pensione, alcune stanze costano un po’ di più. Accetta pagamenti in ogni forma, compreso Satispay.

Forse è un po’ caro, ma secondo me è da provare, assolutamente.

(Le foto sono del sito ufficiale, mie e di Valentina)

Nota importante, da leggere prima di commentare

Questo è un blog scritto per passione, non fornisco quindi risposte di tipo professionale, se avete bisogno di un aiuto tecnico rivolgetevi ad un professionista di fiducia, non offendetevi se mi astengo dal rispondere. Vi ringrazio per la comprensione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.