Perchè la CPU si arrabbia

Navigavo qua e là e mi è capitata nel browser questa pagina. Tra i vari disegni ne ho trovato uno che mi ha fatto davvero ridere…

Prato Fiorito

Questione di pile

Pile
Non di abito caldo sintentico (detto pail), ma di accumulatori di corrente.

Quando un utente si fa compare per sfizio il mouse senza fili gli dico in automatico “Compra anche delle pile di scorta, così se si esauriscono puoi continuatre a lavorare”.

L’utonto in questione ovviamente non le compra e oggi mi chiama chiedendomi “Hai due pile per il mio mouse che sono bloccato?” e io, che sono effettivamente stato un po’ cattivo, ho risposto “Mi spiace ma non ho un deposito di pile per i mouse” (è comunque la verità…).

Forse la prossima volta ne compra 8, per evitare di fare brutta figura con i suoi responsabili…

PS. RIngrazio l’utonto in questione perchè mi sta dando un sacco di spunti per articoli del blog…

Internet è indispensabile?

A dirla tutta volevo mettere come titolo “Internet è indispensabile come l’acqua?“, ma forse il paragone sarebbe stato troppo forte.

Oggi in azienda c’è stato un problema e la connessione internet verso l’esterno è mancata per parecchie ore. Ci sono state quasi scene da panico con gente che mi ha chiamato ogni mezz’ora per avere notizie, gente rassegnata, il telefono ha squilato in continuazione…

In effetti in una azienda ormai la connessione ad internet è diventata indispensabile, se c’è non ci fai caso e la usi, se non cè… ne senti la mancanza. La vedo da sistemista: niente aggiornamenti per l’antivirus, niente mail, impossibilità di aggiornare windows delle nuove installazioni, non si possono cercare informazioni sui forum, …

In conclusione… internet è tornato ed ha avuto una calorosa accoglienza (e il telefono ha squillato di meno)

Comunque anche io ne ho sentito un po’ la mancanza, lo volevo scrivere qui, ma ho dovuto aspettare il rientro a casa…

Font

Si sa che quando ci si trova a dover scrivere un biglietto, un invito o una cosa del genere non si trova mai il font adatto (quelli standard di Windows sono davvero pochi e troppo standard). Se siete in questa situazione potete cercare in questo enorme archivio. L'unico problema è che perderete un sacco di ore a guardarli tutti…

La cartella condivisa nascosta

Chiunque abbia lavorato in una rete costituita da PC con sistemi operativi Windows avrà notato che sfogliando le risorse di rete si possono vedere tutti i pc accesi e connessi con tutte le loro condivisioni. C’è però un modo per nascondere alla vista di tutti un pc o una cartella condivisa: è sufficiente mettere al fondo del nome del PC o del nome della condivisione il carattere “$” (senza virgolette ovviamente). In questo modo l’unico modo per accedere alla condivisione è aprire il menu Start, selezionare la voce Esegui e scrivere “\\[nome_del_pc]\[nome_della_condivisione]” (senza virgolette), e poi cliccare sul pulsante Ok o premere il tasto INVIO

Se sfogliate la rete con un PC Linux le cartelle con il “$” al fondo saranno tutte visibili, in ogni caso.

VMWare sempre più free!

VMWare, la ditta produttice di software per la virtualizzazione di PC e server più famosa (dopo Microsoft Virtual PC), ha rilasciato un altro pezzo del suo pacchetto software gratis: WMWare Server. (è una versione beta)
Dopo aver rilasciato il player di macchine virtuali free, si aggiunge adesso quest’ultimo prodotto.

Ma cos’è una macchina virtuale?
Facciamo un esempio: a casa ho un solo PC, abbastanza potente, con installato Windows XP (o altra versione). Voglio fare delle prove con Linux (una distribuzione qualsiasi) e non ho voglia di mettermi lì a pacioccare col dua boot, o comprare un nuovo disco fisso. Installo WMWare (la versione workstation è a pagamento, ma tutto sommato accessibile) e mi creo in una finestra di windows un PC “virtuale” su cui installerò la mia distribuzione di linux.

Altra possibilità
Su internet si beccano un sacco si schifezze (dialer, virus, trojan e chi più ne ha più ne metta), se uso una macchina virtuale posso accedere ad internet con questa, avendone fatta una copia preventiva, e se dovesse andare a pallino ripristino la copia (la macchina virtuale è all’interno di una cartella e sono dei semplici files) e posso tornare a navigare senza rischiare di dover incasinare il mio PC.
Limiti

  • la macchina virtuale potrà essere accesa solo se il mio pc con Windows è acceso
  • le prestazioni del pc caleranno (soprattutto la disponibilità di RAM)

Vantaggi

  • posso lavorare contemporaneamente con i due sistemi
  • non ho dovuto comprare un nuovo PC
  • i due pc (quello reale e quello virtuale) si possono mettere in rete tra di loro
  • posso creare quante macchine virtuali voglio (e accenderne quante me ne permette l’hardware del PC
  • posso fare la copia della macchina virtuale per backup con tempi di ripristino quasi nulli

Qualche link:
Sito VMWare
Download del Player free

PS.
L’utilizzo di VMWare potrebbe sembrare un po’ complesso al prima volta, ma una capito come funziona… vorrete avere tutti almeno 3 pc virtuali! (se siete fissati come me)