Le cose della settimana 45-2022

closeQuesto articolo è stato pubblicato 1 anno 8 mesi 1 giorno giorni fa quindi alcuni contenuti o informazioni presenti in esso potrebbero non essere più validi.

Questa è una serie di post che farò finché avrò voglia, al posto di twittare, raccolgo le cose meritevoli in settimana e faccio un unico articolo riassuntivo il venerdì. Sta sul mio sito, su un servizio che io pago e che non è controllato da nessuno. Visto come vanno le cose su Twitter, preferisco così, come si faceva qualche anno fa, prima che arrivassero i Social Network.

La cosa nerd

A Torino, in via Garibaldi 47, ha aperto il negozio di Pampling, quello delle magliette con le stampe nerd. Si entra e si spendono almeno 33€ per 3 magliette. Non si deve aspettare la consegna e si sa subito se la taglia è quella giusta.
Non andavo in centro da secoli, magari sta lì da due anni e non lo sapevo
Comunque ne ho comprate 3.

La cosa polemica

Non che non succedesse anche prima con il Governo Draghi, forse lo tenevano più nascosto, forse a un certo punto le facevano attraccare e basta (ne sono arrivate 54 durante il suo governo, da quello che ho letto) ma dare addosso alle ONG che salvano le vite in mare e cercare di rispedire in mare le navi con ancora persone a bordo, persone che stanno scappando da Paesi dove la loro vita sarebbe stata terribile, se non già finita, chiamandoli “carico residuale” fa più schifo dello schifo visto nei tempi passati.

Giusto per capire bene il livello, dopo aver segnalato che la definizione faceva abbastanza schifo, hanno precisato che non sanno neanche distinguere un verbo (azione di caricare) da un sostantivo (il carico)

La colpa è di tutti, anche di quella sinistra che ha fatto gli accordi con la Libia per raccoglierli prima che partano o subito dopo, per portarli nelle loro prigioni. E noi qui, al calduccio e all’asciutto a guardare.
Che poi, mentre questi poveretti aspettano in nave per la propaganda, tra Guardia Costiera e altre piccole imbarcazioni, nello stesso tempo, ne sono sbarcati dieci volte tanto.

La cosa bella

In questo periodo difficile, ogni tanto serve distrarsi un po’ e ridere di gusto. Ci si riesce alla grande con una nuove mini serie condotta da Frank Matano che fa improvvisare 4 comici piuttosto famosi, tra cui Maccio Capatonda.
Sono 4 puntate da una mezz’ora, si guardano tutte in una serata e si finisce con la pancia in mano, questo è assicurato.
Su Prime Video, cercate Prova Prova Sa Sa

La cosa automobilistica

La storia del motore della mia Tipo non è ancora finita. Dopo aver cambiato la testa per la seconda volta in 80.000km e aver speso una barca di soldi, ho dovuto fare 500km di rodaggio della nuova testa solo a benzina, prima di tornare al GPL.
500km a GPL mi costano circa 35€, 500km a benzina circa 75€.
Credo di odiare il fatto di possedere un’auto, ma non posso farne a meno, questo me la fa odiare ancora di più.

Però, dopo aver guidato quella scatoletta di tonno che è la Chevrolet Matiz, essere tornato sulla mia auto mi è parso di essere salito su un’auto di lusso.

Il podcast

Questa settimana Pillole di Bit non è uscito, potreste ascoltare una delle vecchie puntate (ce ne sono molte) oppure potreste ascoltare La Settimana Phastidiosa, dove Mario Seminerio ha parlato del tetto al contante a 10.000 in modo oserei dire perfetto, dal minuto 32 circa (poi abbonatevi al podcast, mi raccomando, ascoltarlo non è mai tempo perso). È di ieri che il tetto della singola transazione in contanti è stata alzata a 5.000€. Continuo a chiedermi il vantaggio di pagare una cosa da 5.000€ in contanti, rispetto all’utilizzo di una transazione bancaria.

Il meme

Twitter durerà più del cespo di insalata? Liz Truss non ce l’ha fatta.

Il gatto

Ariel, in una delle sue missioni alla scoperta dei mobili più alti in casa

La foto

Forse l’autunno, dopo un’estate durata da maggio a inizio novembre (alla faccia di chi dice che non abbiamo un problema climatico), è arrivato. Nebbia a Parco Dora, Torino, 10 Novembre 2022

Nota importante, da leggere prima di commentare

Questo è un blog scritto per passione, non fornisco quindi risposte di tipo professionale, se avete bisogno di un aiuto tecnico rivolgetevi ad un professionista di fiducia, non offendetevi se mi astengo dal rispondere. Vi ringrazio per la comprensione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.