Le cose della settimana 47-2022

closeQuesto articolo è stato pubblicato 1 anno 4 mesi 30 giorni giorni fa quindi alcuni contenuti o informazioni presenti in esso potrebbero non essere più validi.

E siamo a tre settimane di fila, senza ancora saltarne una. Devo dire che da quando mi trovo a dover scrivere un articolo entro il venerdì, la settimana è diventata inspiegabilmente più corta e il giovedì sera è subito dietro l’angolo.

Nel paragrafo “La cosa polemica” avrei dovuto mettere tutte le cose orrende che sta facendo questo governo (minuscola messa apposta) in questi giorni, magari aggiungo un paragrafo apposta per questo, ci penso, tanto non smetteranno di fare schifezze.

La cosa nerd

Se avete un Mac, di qualsiasi tipo e versione, dovreste rinunciare a Spotlight e installare Alfred. Adesso.

Fatto?

Bene, con la versione gratis potete cercare file, lanciare applicazioni, fare operazioni e mille altre cose.

Poi potete spendere qualche decina di Euro e comprare il powerpack che abilità il totale controllo del vostro Mac a portata di tastiera e comandi rapidi. Potete davvero fare di tutto.

Per me è il primo software che installo appena messo il sistema operativo.

La cosa polemica

Mi è capitata sotto mano questa locandina di Coldiretti

Tralasciamo la parte grafiche che confronta delle foto poffolose con roba da vita posta atomica, che vabbè.

Nell’articolo leggo che ci sono i nomi dei soliti noti cattivi, da Gates in poi. Leggo che l’impatto ambientale è maggiore di quello dell’allevamento e dell’agricoltura, leggo che è dannosa per la salute e un sacco di altra roba.

E non c’è un link uno a uno studio, a un dato, a un confronto.

Nel cibo naturale ci sono gli insaccati, che sono noti cancerogeni e non fanno parte della Dieta Mediterranea, che viene anche citata.

Il cibo che chiamano naturale è fatto da allevamenti intensivi, con animali che vivono al limite del sopportabile, uno sull’altro, ammassati, perché se no la produzione non soddisfa la domanda. È fatto di serre riscaldate per produrre continuamente ortaggi, anche fuori stagione, perché devono essere sempre nei supermercati, come i peperoni e le melanzane, ad esempio.

L’allevamento intensivo è causa di emissioni di CO2 maggiore di tutto il traffico veicolare in EU.

Lasciamo perdere poi sulle “cellule impazzite”, termine solo da propaganda. Il bioreattore è un posto dove vengono create le condizioni per fare crescere e riprodurre delle cellule.

Inquina di più senza riferimenti o studi. Come mai? Perché pare che sia difficile ottenere questi studi (Articolo del New York Times sulle aziende che fanno carne plant based), le aziende che fanno questo tipo di cibo non hanno rilasciato molte informazioni e, in più, analizzare la variazione di impatto ambientale tra produzione, trasposto, imballi, cambio abitudini, credo sia una cosa praticamente impossibile. Ho trovato un’analisi commissionata da Beyond Meat all’Università del Michigan, ma se pago qualcuno per analizzare i miei dati, beh, il rischio che dicano quello che voglio io è facile. Da questa analisi, l’impatto si un hamburger “sintetico” rispetto a uno bovino è nettamente più basso.

Se Beyond Meat vende regolarmente carne “sintetica”, come dicono loro, in USA e parte dell’Europa da anni, vuol dire che ha passato molti test, parecchio severi e dubito ci sia un problema sulla salute delle persone.

Poi, limita la scelta. In che senso? Mica vietano di coltivare e allevare, entrano solo nuovi player nel mercato. Continuiamo ad essere liberi tutti di mangiare carni di allevamenti certificati, carni del discount o dei fast food, che boh, forse non sono state mai vare carni e nessuno se ne è mai lamentato.
Di McDonalds so che la carne degli hamburger in Italia è di bovini italiani, ma dedicati alla produzione di latte, che abbattuti a fine vita vengono usati per la produzione di hamburger.

Ho cercato un po’ e adesso è, la moda “mai il cibo sintetico”, “solo carne e verdure made in Italy”, “alleiamoci tutti contro i big tech che ci impongono questa schifezza tecnologica come il sushi in provetta”.

Vorrei anche capire se gli imprenditori che un tempo hanno investito nelle aziende tecnologiche in America possano fare altri investimenti o no. Se Gates fa qualcosa è male (e invece pare di no), o se qualunque persona che abbia mai fatto un investimento in ambito tech possa fare qualcosa che non sia deprecabile, anche se ha fondato Netscape, chiusa nel 2008

Ok, però, per essere tutti coerenti, direi che

  • Basta frutta esotica, visto che per portarla fin qui inquina da morire (banane, ananas per primi)
  • Comprare solo frutta e verdura a km zero, dai contadini della zona e solo di stagione. In inverno, carissimi, si mangia solo cavoli e derivati, quello c’è.
  • Carne solo proveniente da allevamenti seri, di cui conosciamo l’origine, non da allevamenti intensivi (escludiamo pure quasi tutta la GDO e tutti i derivati della carne molto elaborati come i wurstel e simili, non avete idea da dove arrivano)
  • Niente più fast food, non faccio nomi, ma quasi nessuno ha carne che viene da mucche, polli e maiali che hanno vissuto felici, soprattutto con quei numeri di vendite.
  • Niente più spesa al discount di frutta e verdura importata.
  • Poi vediamo sui vostri conti la cosa come impatta.

La cosa bella

Hanno spedito un pacchetto a mia moglie, che conteneva dei chicchi di caffè tostati ricoperti di cioccolato fondente. Io ho sempre mangiato quelli ricoperti al cioccolato al latte perché il fondente è troppo forte, ma ho mangiato uno di questi e in bocca è esplosa la combinazione di sapori di un cioccolato fondente il giusto e non troppo aggressivo e il caffè tostato in maniera perfetta e non di quelli che ti prende in gola. Mai assaggiato un chicco ricoperto così buono.

Sì, potete comprarlo anche voi, a un prezzo davvero abbordabile, il barattolo costa meno di 5€. Lo trovate qui (e non è un link sponsorizzato)

La cosa automobilistica

In un’auto con il motore a combustione, se avete questi sintomi:

  • Accensione difficoltosa a freddo
  • Accensione spia della centralina a freddo (magari lampeggia solo un po’) o quando chiedete qualcosa in più al motore
  • Livello liquido raffreddamento basso, ma senza perdite a terra (non lasciate nessuna macchia quando lasciate l’auto parcheggiata)
  • Quando aprite il tappo della vaschetta del liquido di raffreddamento sentite che sfiata perché era sotto pressione

Mi spiace dirvelo, ma molto probabilmente avete la guarnizione della testa da rifare, con un fermo dell’auto di circa 10 giorni e un preventivo indicativamente superiore a 1200€.

Il podcast

Su Pillole di Bit di questa settimana ho parlato di realtà virtuale, realtà aumentata di quella cosa che io trovo terrificante: il metaverso. Se voglio entrare in un mondo virtuale entro in un videogioco e vado ad ammazzare mostri in un dungeon, caro Mark.
Comunque tra tutte le cose, io continuo a preferire la realtà aumentata, che secondo me nella vita reale ha molte più applicazioni, tipo questa

Il meme

Il T-Rex che parla male mi ammazza tutte le volte, questo è a tema col periodo.

Il gatto

Ariel ha un processo che gira h24, se vede un sacchetto deve entrare, indipendentemente dal suo contenuto.

La foto

Se ce l’avete a portata di auto, un giro a Mondovì, quando fanno il festival delle mongolfiere, è da fare.

Ciao! Grazie per aver letto questo post!
Se vuoi rimanere in contatto con me e commentarlo, mi trovi in giro per Internet, seguendo questi link:
– Il canale Telegram dedicato ai commenti “Le Cose
– Sul mio podcast Pillole di Bit e relativo gruppo Telegram
Twitter (se non chiude) e Mastodon

Nota importante, da leggere prima di commentare

Questo è un blog scritto per passione, non fornisco quindi risposte di tipo professionale, se avete bisogno di un aiuto tecnico rivolgetevi ad un professionista di fiducia, non offendetevi se mi astengo dal rispondere. Vi ringrazio per la comprensione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.