Quanto costano le luminarie di Natale

closeQuesto articolo è stato pubblicato 1 anno 2 mesi 21 giorni giorni fa quindi alcuni contenuti o informazioni presenti in esso potrebbero non essere più validi.

È un periodo energeticamente difficile, lo sappiamo tutti quando ci arriva la bolletta della corrente. Stiamo cercando di risparmiare, ma non vorremmo passare il Natale al buio senza neanche una lucina. È comprensibile.

Magari sarebbe interessante capire quanto costa tenere accese le luci di natale che mettiamo sull’albero, tipicamente oggi lo state portando su dalla cantina e domani lo addobberete, sul presepe o sul balcone, giusto per avere un’idea di massima dell’impatto che avranno sulla prossima bolletta.

Avevo già scritto un articolo su come si calcolano i consumi, qui vado un po’ più nello specifico.

Quando si compra un oggetto elettrico si deve vedere quanto consuma, avete più modi per verificarlo.

Il primo è sulla scheda energetica obbligatoria per legge, tipo quella qui sotto

5kWh ogni 1000h vuol dire che consuma 5000Wh/1000h circa 5W

Oppure potete guardare sull’alimentatore, che indica la potenza massima consumata, cioè quando tutte le lucine sono accese, un evento raro con questo tipo di luminarie, ma magari può essere che per questo filo di luci sia di 6W, il filo che sto prendendo in considerazione è composto da 200 LED bianchi.

In alternativa prendete un misuratore di potenza consumata, lo attaccate e dopo un’ora leggete quanto hanno consumato le lucine che avete acceso.

Immaginiamo che ogni fila di lucine consumi davvero 5Wh, ovviamente dipende dal tipo di lucina, da quanto sono forti e da quante sono.

Se decidete di mettere solo quel filo e di tenerlo acceso tutto il giorno e tutta la notte per il periodo tipico delle luminarie di Natale, dall’8 dicembre al 6 gennaio sono 29 giorni per 24 ore, per un totale di 696 ore.

A 5Wh, sono 3480Wh, pari a circa 3,5kWh. Solo per quel filo di luci.

Per il mercato tutelato il costo al kWh è di 0,501€ (volevo mettere il link di ARERA, ma i prezzi sono su file XLSX e io non ho Office), per accednere quella fila di lucine, per tutte le feste, il costo in bolletta della sola componente energia, sarà di 3,5 x 0,501 = 1,75€

Ma ovviamente a noi serve tenere acceso l’albero di notte mentre dormiamo? direi di no. Se lo accendiamo la mattina e lo spegniamo la sera, magari tenendolo acceso per 16 ore invece che 24, le ore totali diventano 464

Facendo due rapidi calcoli, il consumo scende a 2,3kWh per un costo di 1,15€

Accendere un albero di Natale non avrà un costo esagerato, se non mettete 20 file di luci e se non circondate la casa di lucine tenendo tutto acceso 24 ore su 24.

Ciao! Grazie per aver letto questo post!
Se vuoi rimanere in contatto con me e commentarlo, mi trovi in giro per Internet, seguendo questi link:
– Il canale Telegram dedicato ai commenti “Le Cose
– Sul mio podcast Pillole di Bit e relativo gruppo Telegram
Twitter (se non chiude) e Mastodon

Nota importante, da leggere prima di commentare

Questo è un blog scritto per passione, non fornisco quindi risposte di tipo professionale, se avete bisogno di un aiuto tecnico rivolgetevi ad un professionista di fiducia, non offendetevi se mi astengo dal rispondere. Vi ringrazio per la comprensione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.