Le cose della settimana 50-2022

closeQuesto articolo è stato pubblicato 1 anno 2 mesi 12 giorni giorni fa quindi alcuni contenuti o informazioni presenti in esso potrebbero non essere più validi.

Fine anno si avvicina, con lui la bolgia delle cose da fare, le vacanze, le cene questo e quell’altro, noi ci rileggiamo, articoli estemporanei a parte, dopo l’Epifania. Grazie per continuare a tornare qui a leggere!

La cosa nerd

La seconda parte di Babbo Natale è arrivata. È partita dalla Cina, ha fatto tappa in Francia, poi Milano e poi a casa, in circa 10 giorni è arrivata a casa la mia seconda tastiera meccanica (senza dogana), una NuPhy (questo è un link per il 10% di sconto sul sito) 75% (questo è il link diretto alla tastiera)

SI dice 75% perché le manca una parte di tasti rispetto a una tastiera estesa completa di tastierino, si può comprare anche più piccola, senza la file dei tasti funzione, ma per me era troppo piccola.

La porto in ufficio e la uso al posto della tastiera del MacBook, per la gioia delle mie dita. Ho preso uno switch poco rumoroso così non tedio i colleghi.

È wireless o cablata, è retro-illuminata RGB con una serie infinita di balletti di luci, completamente inutili, ma bellissimi

E soprattutto so che la faccenda delle tastiere meccaniche è come la droga, avuta la prima, non si può più smettere.

La cosa polemica

A breve sarà possibile telefonare e usare la rete 5G sui voli commerciali. Oltre che usarla a terra, sul bus sui treni e ovunque si vada. Tutti i posti dove la gente ci tiene particolarmente a farti sentire i propri messaggi vocali, quelli che arrivano dalle altre persone, le videocall, le telefonate in viva voce e tutte le notifiche dei milioni di messaggi che manda e che riceve.

Perché il problema non è il 5G, molti complottisti dicono da anni, e dicevano prima del 4G. Il problema è della gente che non mette il muto alla suoneria del telefono o che non usa le cuffiette per mandare e ascoltare messaggi vocali o telefonate.

Non siete soli al mondo, dovreste imparare, voi che ancora non lo avete capito, che non è bello arrecare disturbo alle persone. Mettere il telefono in modalità silenziosa è facile ed è gratis. Un paio di cuffiette lo si trova su Amazon a partire da 5€ con il filo o da 30€ bluetooth (non di marche strane). Procuratevelo e usatelo, per strada, in qualunque luogo chiuso o in qualunque mezzo di trasporto (in aereo forse servono quelle col filo, pensateci prima)

La cosa bella

A Torino è nevicato, ed è già bello così. Perché tanta neve così non la vedevamo da davvero tanti anni. (sì, lo so che ci sono un sacco di casini, ma quel rumore, quel colore dell’aria, i fiocchi che cadono lenti e il freno a mano nel piazzale hanno tutto un loro gusto)

La cosa automobilistica

Da quando ho acquistato la FIAT 500 nel 2008 che nel quadro comandi aveva il consumo istantaneo, mi sono divertito ammalato a vedere quanto consuma l’auto nelle varie condizioni di guida. Ad un certo punto, in combinazione con il sistema Blue&Me, FIAT ha anche fatto uscire un’app che, presi i dati della centralina via USB, li metteva in un’app per farti vedere come andavano i tuoi consumi e ti dava anche una valutazione.

Tutto questo me lo sono portato appresso anche sulla Tipo e, tra le varie analisi empiriche, ho scoperto due cose interessanti.

Se avete il cruise control sull’auto, quello che impostata una velocità in autostrada, la mantiene, usatelo! Il mio assetato 1.4 aspirato, se mantengo i 120km/h con il piede sull’acceleratore, correggendo di continuo, da computer di bordo, fa 14-16km con un litro. Se imposto il cruise control e non devo correggerlo perché c’è troppo traffico arrivo a 19-20km con un litro.

Ho guardato quanto consuma l’auto facendo i 50Km/h costanti in città e poi i 30km/h. A 30 all’ora l’auto consuma di più (oltre che tenere i 30 è quasi impossibile). Sarà divertente passare alle città massimo 30 il prossimo anno.

Il podcast

Visto che la parte meno sicura di tutta Internet e dei vari servizi sono le password, sono riusciti a fare un sistema di accesso senza usare le password. Come? Ve lo spiego su Pillole di Bit.

Il meme

Il gatto

Uno dei rari momenti in cui Ariel e Pixel sono vicini senza che Pixel aggredisca Ariel

La foto

Panorami dal vecchio lavoro, quando andavo in trasferta in Valle d’Aosta

Ciao! Grazie per aver letto questo post!
Se vuoi rimanere in contatto con me e commentarlo, mi trovi in giro per Internet, seguendo questi link:
– Il canale Telegram dedicato ai commenti “Le Cose
– Sul mio podcast Pillole di Bit e relativo gruppo Telegram
Twitter (se non chiude) e Mastodon

Nota importante, da leggere prima di commentare

Questo è un blog scritto per passione, non fornisco quindi risposte di tipo professionale, se avete bisogno di un aiuto tecnico rivolgetevi ad un professionista di fiducia, non offendetevi se mi astengo dal rispondere. Vi ringrazio per la comprensione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.