CarPlay in vecchie auto

closeQuesto articolo è stato pubblicato 7 mesi 21 giorni giorni fa quindi alcuni contenuti o informazioni presenti in esso potrebbero non essere più validi.

Ho una “vecchia” automobile. La mia FIAT Tipo è il modello del 2015 e nel 2015, per FIAT non esisteva CarPlay, che in effetti è uscito l’anno prima. Così il mio sistema uConnect, assolutamente non aggiornabile, ha un display LCD e il bluetooth, ma non permette altro che vedere il titolo della canzone in riproduzione. Se voglio il navigatore devo prendere il telefono, metterlo su un supporto esterno e attivare l’app dedicata.

Cambiare la radio di bordo con un sistema che supporti CarPlay non è una via applicabile, perché i simpaticoni di FIAT nella radio hanno messo funzionalità per gestire l’auto che si possono fare solo da lì, come il cambio dell’ora, la connessione o disconnessione dei telefoni e altro.

Si deve aggiungere, mio malgrado, un nuovo dispositivo. E ho scoperto un nuovo mercato di display aggiuntivi da 7-8″ che sono fatti apposta con il solo supporto di CarPlay e Android Auto.

Bisogna che qualcuno lo va a provare. E quindi, dopo averne visti decine, dopo aver letto recensioni entusiastiche e pessime, per ognuno di questi, ne ho trovato uno da 180€ (quando ho scritto il post il prezzo è già sceso e salito 3 volte) che mi pareva interessante e l’ho ordinato.

Il dispositivo aggiunge cavi, cavetti e connettori, su questo non si scappa. In più è grossino e lasciarlo in auto incustodito potrebbe essere rischioso, questo è un problema, il primo. Ma non fasciamoci la testa.

Dal display esce un cavetto spesso (si vede nella foto in cima al post) che va collegato a un grosso spinotto che va inserito nell’accendisigari (se non avete l’accendisigari non lo potete usare). In questo grosso spinotto c’è un jack 3,5mm per la connessione all’impianto dell’auto tramite AUX. Ci sono anche due porte USB, una sola delle quali può essere usata come ricarica di un telefono. La connessione all’auto può essere fatta anche tramite Bluetooth, non lo uso, perché al Bluetooth dell’auto collego il telefono del lavoro.

L’iPhone può essere collegato al display via bluetooth e CarPlay si attiva in automatico.

La funzionalità di CarPlay è uguale a quella dei sistemi integrati in auto, ho provato quello della Yaris 2022, stessa identica cosa.

Ok, la funzionalità c’è, ho finalmente un display buono dove avere navigatore, riproduttore musicale, podcast e telefono comodi; adesso si deve parlare dei problemi di questi sistemi posticci.

  • È un oggetto chiaramente montato “dopo”, come un navigatore GPS. Lasciarlo in auto quando questa è parcheggiata incustodita espone a rischi di furto con danni a cristalli e portiere. Solo che toglierlo e rimetterlo è lungo e laborioso (la staffa ha la connessione con la sferetta e il connettore del cavo non è rapido da fare stacca e riattacca)
  • La cavetteria che aggiunge è molta. Il cavo per alimentarlo, il cavo aux dall’accendisigari al connettore in auto, l’eventuale microfono esterno (ne ha uno integrato, comunque)
  • Se avete bisogno di più di una porta USB per caricare roba in macchina, dovete fare un accrocchio aggiuntivo di adattatori di acendisigari, mettendo davanti uno tipo questo, se ci sta
  • Il sistema è “un po'” lento. La risposta ad ogni tocco tarda di circa mezzo secondo. Non so però se è colpa del mio iPhone SE 2020.
  • Visto che è collegato all’accendisigari, quando spegnete l’auto, lui si spegne, ascoltare musica in auto quando aspettate qualcuno, ad esempio, va fatto con l’accensione del quadro inserita, può essere un problema per la batteria. Dovete anche fare in fretta quando avviate, se inserite la chiave, fate altro e poi avviate il motore, mentre avviate, in molte auto viene tolta tensione all’accendisigari, lui si spegne e deve rifare tutto il boot. Cercare di collegarlo direttamente alla batteria non ha senso, perché, non avendo pulsante di accensione, non si spegnerà mai.
  • Se state ascoltando qualcosa, io uso Spotify per la musica e Overcast per i podcast, quando lo spegnete, non manda in pausa la riproduzione. Questa cosa mi manda ai matti, si deve fermare la riproduzione prima.

Vale la pena spenderci dei soldi? In auto è molto più comodo da usare del telefono appoggiato (lag compresi), la complessità del metti-togli fa passare un po’ la voglia, soprattutto se parcheggiate spesso in strada.

Funziona anche come Android Auto, ma non l’ho provato. Ha sicuramente altre funzioni, come la USB per l’audio sul connettore dell’accendisigari e la connessione al telefono via USB-C diretta, che non ho testato.

Nota importante, da leggere prima di commentare

Questo è un blog scritto per passione, non fornisco quindi risposte di tipo professionale, se avete bisogno di un aiuto tecnico rivolgetevi ad un professionista di fiducia, non offendetevi se mi astengo dal rispondere. Vi ringrazio per la comprensione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.